Varietà di sessualità

La moda del Fenicottero Rosa

Postato il

La moda del fenicottero rosaQuest’anno, ancor più dell’anno scorso sono tutte innamorare del Pink Flamingo, il fenicottero rosa, ormai cotta estiva di tutte le donne. Ma come mai tutte impazziscono per i fenicotteri?

Ad ora sono 1.942.948 i post Instagram con l’hashtag #flamingo e si passa dal mega gonfiabile usato in mare o in piscina a maglie e stampe a tema.

Sicuramente si tratta di una tendenza ben portata avanti dalla moda con supporto delle influenzer di Instagram e Youtube ma che significato c’è dietro questa moda?

Il Fenicottero rappresenta l’armonia di 4 elementi naturali: aria, acqua, fuoco e terra e tradizionalmente significa amore, sensibilità, indipendenza, positività, fascino, eleganza, l’equilibrio, rinascita,  sincerità e altruismo.

E’ presente nella cultura egizia come animale sacro a Ra, il dio del Sole. Nell’Induismo, invece, è colui che conosce i mondi della luce. E molte altre culture hanno fatto del fenicottero il simbolo di equilibrio ed armonia.

Questo aspetto tradizionale si unisce quindi al rosa da sempre nel mondo occidentale assimilato al genere femminile.

Questa unione può quindi dare voce ad un nuovo senso di femminilità, seppur solo per una “cotta” estiva, in cui l’indipendenza e la libertà dei corpi si unisce all’eleganza ed alla positività.

Si tratta quindi di una rivoluzione giocosa:  un riappropriarsi del rosa, riappropriarsi della libertà e della stravaganza e farla propria! 

Quello di oggi è un’articolo un po’ più frivolo che tenta di riflettere sulle mode e sulle passioni e su come le donne stiano cambiando, consapevolmente o meno anche a suon di #hashtag!

Quindi condividi anche su facebook l’articolo frivolo di oggi! Clicca sull’immagine e regalami un Mi Piace!

 

Flamingo- la vera cotta estiva

P.S. Lo sapevate che i fenicotteri sono rosa poiché mangiano una speciale alga chiamata Artemia salina? (Fonte: Focus)

A presto!

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo e sulle immagini sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

 

Annunci

Oggetti d’arredamento umani: La Furniphilia

Postato il Aggiornato il

Sono qui, immobile. Sento i muscoli della gambe tendersi, strepitare cercando un movimento impossibile, le braccia mi fanno male, non ce la faccio più a tenerle sollevate, mi tremano. Ma devo resistere….

Ho resistito, il dolore è ormai piacere. Non sono più io, ma sono qui, sono presente.

Questi i pensieri che possono esserci nelle menti di uomini e donne che assumono le sembianze e le funzioni di oggetti di arredamento.

Furniphilia è il nome di questa pratica sessuale. Il termine, in italiano anche fornofilia o furnifilia, deriva da philia (amore) e dal termine inglese forniture, termine che indica appunto oggetti di arredamento ed è una pratica comune all’interno del mondo BDSM.

Si tratta di una forma di immobilizzazione senza l’uso di corde. Il soggetto diventa, all’interno di una pratica erotica, uno sgabello, una sedia, un candelabro, un tavolo e viene usato per tale funzione creando piacere grazie al dolore fisico o alla sottomissione.

furniphilia

Le immagini sono tratte dal web e proprietà dei relativi autori. 

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo sono riservati e proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

Clown Sex Party

Postato il Aggiornato il

Stanchi delle solite feste? Nessuna idea per una serata nuova ed eccitante? Noia nella vita sessuale? La soluzione per voi è il Clown Sex Party!

Coppie, single, uomini e donne consenzienti si danno appuntamento per condividere ilarità e piacere durante il sesso travestendosi da clown. In questo modo si raggiunge una sorta di anonimato, la maschera di trucco cela la propria identità ed un nuovo personaggio prende vita.

Sadico, ironico, scherzoso, sessualmente esplicito o ambiguo, il trucco e l’abito da clown permettono di vivere in maniera diversa la sessualità. Cambiare ruolo, cambiare partner, cambiare modo di vivere il sesso, il clown sex party permette tutto ciò.

Come funziona? Si sceglie un luogo e ci si procura ciò che serve: trucco, nasi di gomma, parrucche, vestiti, preservativi, lubrificanti, sex toys, una pistola spara coriandoli, palloncini di ogni forma o qualsiasi altro gadget adatto ai clown.

Prima di iniziare ogni partecipante si trucca o viene truccato in una metamorfosi graduale che permette di abbandonare le inibizioni quotidiane. Poi ognuno si presenta, dichiarando le proprie preferenze sessuali e cosa desidera per la serata. Eterosessualità, bisessualità, penetrazioni, baci, ognuno può specificare i propri limiti e desideri. Infine inizia il sex party, l’atmosfera si scalda e i clown prendono vita.

Quindi forza abbandonate l’idea dei clown che giocano alle feste dei bambini, indossate un costume ridicolo, scarpe giganti e cercate il Clown Sex Party più vicino a voi!

097352-23a98432-b7f7-11e4-b41b-d516c533d6a5

Le immagini sono tratte dal web e proprietà dei relativi autori. 

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo sono riservati e proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

Cos’è il Dogging?

Postato il Aggiornato il

Noioso portare a spasso il cane a notte fonda dopo una giornata di lavoro? In Inghilterra da questo è nata una nuova tipologia di incontri sessuali: il dogging. “Dogging”, letteralmente “portare a spasso il cane”, è la pratica sessuale di fare sesso in luoghi pubblici spesso con sconosciuti.

Solitamente i dogger si incontrano macchina e vi sono specifici segnali che regolano gli incontri fra sconosciuti: spesso una coppia inizia il rapporto sessuale (luci intermittenti), comunica il proprio interesse ad essere guardata (luce accesa nell’abitacolo) o il desiderio di far partecipare qualcun altro (finestrino o porte aperte).

Vi sono quindi sia partecipanti che osservatori, uomini e donne che non devono avere segni di riconoscimento e possono consumare solo rapporti occasionali.

Nella patria natia del dogging spesso ci si vedeva nei prati o nei boschi, si indossavano maschere di animali e si faceva sesso tra la natura. La nostrana Italia, invece, preferisce ricorrere alle più “intime” auto, ricordando così tempi di amori giovanili consumati di nascosto…

the-dogging-site-icon_400x400

Le immagini sono tratte dal web e proprietà dei relativi autori. 

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo sono riservati e proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore