Eventi

La consulenza con i pazienti LGB

Postato il Aggiornato il

Sabato 30 Settembre 2017 si è tenuto a Roma presso l’Opera San Pio X, il seminario dal titolo “La consulenza con i pazienti LGB”  in occasione alla Settimana del Benessere Sessuale della FISS (Federazione Italiana Sessuologia Scientifica) ed all’interno del Progetto Torno Subito della Regione Lazio.

I partecipanti sono stati più di cinquanta fra i quali si annoveravano studenti di psicologia, psicologi, psicoterapeuti ed altri professionisti.

Il seminario è iniziato con la presentazione del dott. Giancarlo Santoni, psicologo e psicoterapeuta, presidente e fondatore della Sipea Onlus, successivamente la parola è passata alla dott.ssa Roberta Autore.

La relazione è iniziata con la presentazione del progetto “Sportello d’ascolto sessuologico” del bando Torno Subito che offre la possibilità di partecipare a seminari gratuiti sulla sessuologia ed anche di usufruire di consulenze sessuologiche individuali e di coppia, entro dicembre 2017.

Successivamente si sono trattati stereotipi e pregiudizi e fluidità sessuale. Grazie alla Rainbow Map dell’Ilga 2017 si è affrontato il tema dell’omofobia statale ed istituzionale.

Dopo il bellissimo corto In Heartbeat  si è discusso il tema del Minority stress, del bullismo e della doppia discriminazione. Si è poi parlato di come contrastare questi fenomeni analizzando le linee guida attualmente utilizzate in Europa e le risorse della comunità LGB locale.

Infine attraverso un sistema di buone prassi e di “errori da evitare” sono stati presentati degli esempi pratici per attuare una valida alleanza terapeutica ed un setting inclusivo per la consulenza con i pazienti LGB.  Come ultimo passaggio si sono presentati i successivi incontri gratuiti e le attività dello sportello d’ascolto sessuologico (in conclusione all’articolo vi sono tutti i riferimenti bibliografici usati per la presentazione per coloro che, presenti all’incontro, ne hanno fatto richiesta).

Ringrazio il dott. Marco Salvati per la grande amicizia e per la consulenza sui test scientifici per le persone LGB.

Ringrazio con tutto il cuore lo staff della Sipea Onlus che mi ha aiutato e sostenuto in ogni fase della realizzazione di questo seminario in particolar modo Giancarlo Santoni, Maria Palmisano e Maria Angela Spadafora che hanno creduto in me e in questo progetto.

Per i partecipanti al seminario gratuito vi invito a recensire il seminario sia tramite il questionario di monitoraggio che vi sarà arrivato via mail sia mediante una testimonianza sui miei portali online.

Infine ringrazio tutti i partecipanti per la loro presenza a volte silenziosa ma mai muta, per le loro parole e la loro commozione.

Spero di rincontrarvi presto ai prossimi seminari!

 

Ora vi lascio con le poche foto dell’evento!

 

Bibliografia del Seminario

  • Allport G. (1973), La natura del pregiudizio, La Nuova Italia, Firenze.
  • American Psychological Association, Division 44, Commitee on lesbian, gay, bisexual and transgender concerns guidelines revision task force, (2012), Guidelines for Psychological Practice With Lesbian, Gay and Bisexual Clients. In American Psychologist, 67, 1, pp.10-42
  • American Psychological Association Task Force on Appropriate Therapeutic Responses to Sexual Orientation (2009), Report of the task force on appropriate therapeutic responses to sexual orientation. American Psychological Association, Washington. Online: http://www.apa.org
  • Baret B., Logan C. (2002), Counseling gay men and lesbians: A practice primer, Brooks/Cole Publishing Company, Pacific Grove.
  • Baiocco, R. ,. (2013). Famiglie composte da genitori gay e lesbiche e famiglie composte da genitori eterosessuali: benessere dei bambini, impegno nella relazione e soddisfazione diadica. Rivista infanzia e adolescenza – Vol 12, n. 2 , pp. 99-112.
  • British Psychological Society, (2012), Guidelines and Literature Review for Psychologist Working Therapeutically with Sexual and Gender Minority Clients
  • Flebus, G.B., Montano, A. (2012). The multifactor internalized homophobia inventory. Testing, Psychometrics, Methodology in Applied Psychology, 3, 219-240
  • Fonzi, A. (2006). Bullismo. La storia continua…Dal gioco crudele alla crudeltà violenta. Psicologia Contemporanea, 197
  • Graglia M., (2012), Omofobia, strumenti di analisi e di intervento. Carocci Faber
  • Graglia M., (2009), Psicoterapia e omosessualità. Carocci Faber
  • Hatzenbuehler M. L., Pachankis J. E., Wolff J. (2012), “Religious climate and health risk behaviors in sexual minority youths: A population-based study”, American Journal of Public Health, 102: 657-663.
  • Herek G. M. (1986), “On heterosexual masculinity: some psychical consequences of the social construction of gender and sexuality”, American Behavioral Science, 29, pp. 563-77.
  • ILGA (2017), http://www.ilga-europe.org/resources/rainbow-europe/rainbow-europe-2017
  • Lingiardi V. (2007); Citizen gay. Famiglie, diritti negati e salute mentale.
  • Lingiardi V., Baiocco R., Nardelli N., (2012), Measure of Internalized Sexual Stigma for Lesbians and Gay Man: A New Scale, Journal of Homosexuality, Settembre 2012, pp. 1191- 1210
  • Lingiardi, Falanga, D’Augelli, (2005), The Evaluation of Homophobia in an Italian Sample, Archives of Sexual Behavior, Vol. 34, No. 1, February 2005, pp. 81–93.
  • Lingiardi V., Nardelli N., (2014), Linee guida per la consulenza psicologica e la psicoterapia con persone lesbiche gay e bisessuali. Raffaello Cortina Editore.
  • Lingiardi V., Taurino A., Tripodi E., Laquale M., Nardelli N., (2013), L’atteggiamento degli psicologi italiani nei confronti dell’omosessualità, Psicopuglia, 10, 10–23.
  • Meyer, I.H., Northidge, M.E. (2006) The health of sexual minorities. Public health perspectives on Lesbien, Gay, Bisexual, Transgender populations. Springer, New York
  • Maylon, A.K. (1982), Psychotherapeutic implications of internalized homophobia in gay man, in Journal of Homosexuality, 7,2, pp. 59-69
  • Off Pink Collective (Sharon Rose, Cris Stevens et al.), eds. 1996. Bisexual Horizons: Politics, Histories, Lives. London: Lawrence and Wishart.
  • Pachankis, J.E., Goldfried, M.R. (2004), Clinical issues in working with lesbian, gay and bisexual clients, in Psychotherapy: Theory, Research, Practice, Training, 41,3, pp.227-246
  • Rigliano, P., Ciliberto, J., Ferrari, F. (2012), Curare i gay? Oltre l’ideologia riparativadell’omosessualità. Raffaello Cortina, Milano.
  • Shelton K., Delgado-Romero E. (2011), Sexual Orientation Microaggressions: The experience of Lesbian, Gay, Bisexual and Queer Clients in Psychotherapy, in Journal of Counseling Psychology, 58, 2, pp.210-221
  • Tucker, Naomi, ed. 1995. Bisexual Politics: Theories, Queries, and Visions. Binghamton, NY: Harrington Park Press.

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo e sulle immagini sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

Annunci

Settimana del Benessere Sessuale 2017

Postato il Aggiornato il

Ciao a tutti sono Roberta Autore, Psicologa e Consulente in Sessuologia.

Come forse saprete, lunedì inizia la Settimana del Benessere Sessuale su tutto il territorio nazionale. A Roma si terranno numerose iniziative dalla FISS (Federazione Italiana Sessuologia Scientifica) seminari e consulenze gratuite.

L’ISC (Istituto di Sessuologia Scientifica) organizza numerosi eventi che si possono visualizzare tramite questo link.  Per quanto mi riguarda, grazie ai finanziamenti della Regione Lazio al mio progetto “Sportello d’ascolto sessuologico” vincitore del Bando “Torno Subito”, terrò una serie di consulenze gratuite ed un seminario.

I posti sono ormai in esaurimento per quel che riguarda il seminario “La consulenza con i pazienti LGB” ma vi è ancora la possibilità di richiedere delle consulenze sessuologiche individuali e di coppia a titolo gratuito.

E’ iniziata da Luglio la collaborazione con l’associazione SIPEA ONLUS che continuerà fino a Dicembre 2017.

E’ possibile quindi prendere un appuntamento chiamando il numero 06 06446597 oppure mandando una mail a info@sipea.eu con oggetto “sportello sessuologico”. L’associazione si trova a Roma, nel quartiere San Lorenzo a via Degli Etruschi 5/A (mappa).

Abbiamo, dunque, creato due eventi facebook per diffondere l’evento. Se vi interessa potete saperne di più o condividere la notizia tramite i link seguenti.

Settimana del Benessere Sessuale Roberta Autore

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo e sulle immagini sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

Sportello d’ascolto sessuologico

Postato il Aggiornato il

Premessa:
Lo sportello d’ascolto sessuologico è nato dal progetto “Sportello di ascolto psicologico e sessuologico: educare all’affettività e sviluppare il territorio” che ha vinto il Bando della Regione Lazio “Torno Subito” in collaborazione con Sipea Onlus.
Grazie a questo progetto, si potranno portare gratuitamente ai cittadini che frequentano il territorio romano numerose iniziative volte ad educare il territorio al benessere sessuale affrontando tematiche quali l’omofobia, le malattie a trasmissione sessuale, i disturbi sessuali ed altro.
Si svolgeranno quindi corsi e seminari [il 30 settembre ne è previsto uno, clicca qui] oltre alle consulenze dello sportello d’ascolto sessuologico.

SPORTELLO D’ ASCOLTO SESSUOLOGICO 

Presentazione: 
Lo sportello d’ascolto è uno spazio di informazione, di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a problematiche sessuali, emotive e relazionali per l’individuo e per la coppia.
Si lavora in un’ottica di approccio integrato, è quindi possibile suggerire all’utente di consultare andrologi o ginecologi di riferimento in un’ottica di salute sessuale bio-psico-sociale.
A conclusione del breve percorso cosulenziale, all’interno di un percorso di consapevolezza, ascolto ed empatia, si potrà eventualmente indirizzare l’utente ad uno psicologo o uno psicoterapeuta qualora ci sia la necessità di un percorso più approfondito.

Alcuni dei temi della consulenza sessuologica:
– Educazione sessuale: come parlare ai figli di sessualità, malattie a trasmissione sessuale, sesso sicuro, consapevolezza, ecc…
– Orientamento sessuale, stereotipi e pregiudizi, omofobia
– Difficoltà sessuali: disturbi del desiderio, disturbi dell’orgasmo, disturbi dell’erezione, disturbi da dolore sessuale (vaginismo, dispareunia)
– Feticismo e distress sessuale

Come prenotare una consulenza presso lo Sportello d’ascolto sessuologico:
E’ necessario mandare una mail a info@sipea.eu con i propri dati anagrafici, recapiti telefonici e motivazione della richiesta per la quale ci si rivolge allo sportello.
Si verrà ricontattati telefonicamente per fissare un appuntamento presso SIPEA Onlus (Via degli Etruschi 5/A – Roma) o per un contatto esclusivamente conoscitivo tramite Skype.

Costi:
Lo sportello d’ascolto sessuologico è completamente gratuito poiché finanziato dalla Regione Lazio mediante il Bando “Torno Subito”, tuttavia, per fini di ricerca l’utente si impegna a compilare alcuni questionari utili per la realizzazione dello sportello.

Destinatari:
Gli utenti che desiderano una consulenza devono essere uomini o donne maggiorenni che presentando una difficoltà sessuologica o persone che desiderano avere informazioni riguardanti l’educazione sessuale, l’orientamento, le malattie a trasmissione sessuale, ecc…

Contattaci!

Questo periodo di consulenze gratuite ha durata limitata quindi se tu o qualche tuo conoscente vivete a Roma ed avete necessità di una consulenza sessuologica contattateci al più presto:

Mail: info@sipea.eu con oggetto “sportello sessuologico”

Numero di telefono: 064465977 Sipea Onlus – Referente dott.ssa Autore

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividi su facebook la notizia attraverso il pulsante sottostante e clicca mi piace alla pagina facebook Consulente in Sessuologia 

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo e sulle immagini sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

Workshop la paziente in menopausa: com’è andata?

Postato il Aggiornato il

Il 13 dicembre sono intervenuta come relatrice in un piccolissimo convegno della Shedir Pharma. Un breve workshop per focalizzare l’attenzione dei Medici di Medicina Generale (MMG) sulle problematiche psicologiche e sessuologiche della paziente in menopausa.

Questo lavoro è stato da me pensato dopo l’evento di ottobre della Settimana del Benessere Sessuale nel quale, fra le altre iniziative, c’è stato un bellissimo incontro fra donne, insieme a Francesca de La Valigia Rossa  dal titolo “Menopausa e Sessualità: fine dei giochi?“. In quell’occasione abbiamo informato e ci siamo confrontate con le donne che attualmente vivono in menopausa sulle possibili criticità e sulle risorse di questo periodo della vita femminile.

Tuttavia mancava ancora qualcosa, era necessario coinvolgere i Medici di medicina generale in questo.

Infatti mentre in Danimarca il 72% delle donne chiede al proprio medico consigli ed informazioni sulla menopausa (Hvas, Mauritas, 2003) in Italia solo il 22% si rivolge al medico (ISC) per avere le dovute informazioni riguardanti la propria salute sessuale.

Il rischio è grande, infatti da un indagine ISISAN del 2008, risulta che il 50% delle donne sono non solo poco informate ma completamente disinformate sulla menopausa.

E’ stata quindi una splendida occasione per me di parlare ad alcuni medici del territorio napoletano delle tecniche per migliorare la comunicazione con la paziente in menopausa, affrontare quindi a livello empatico le difficoltà ed i timori che possono riscontrare le donne in questa fase di cambiamento ed incoraggiare lo sviluppo di risorse adeguate a ritrovare un nuovo equilibrio.

Come sempre poi c’è stata una splendida cena che mi ha fatto davvero apprezzare l’umanità, l’interesse e la cultura dei MMG che hanno partecipato al workshop.

Ringrazio quindi ancora la Shedir Pharma e spero ci siano presto ulteriori occasioni di informazione e confronto!

Fonti:

  • Critelli C, www. sessuologiaclinicaroma. it/menopausa-e-sessualita
  • Hvas, Maturitas, (2003), Discussing Menopause in General Practice
  • ISTISAN, (2008), Menopausa e Terapia Ormonale: indagine su conoscenza, atteggiamenti e comportamenti

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividi su facebook la notizia attraverso il pulsante sottostante e clicca mi piace alla pagina facebook Consulente in Sessuologia. Grazie!

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo e sulle immagini sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore

 

 

Violenza di genere online: com’è andata?

Postato il Aggiornato il

Oggi, 25 Novembre, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, sono stata presente in una scuola, il  G. Fortunato di Napoli, per affrontare l’argomento con gli studenti.

Ho già parlato del mio intervento nell’articolo precedente ed invito nuovamente chi volesse saperne di più, a darci un’occhiata: “Violenza di Genere Online, di cosa parlerò e perchè” . Ma quindi com’è andata?

Una giornata entusiasmante, ricca e coinvolgente che ha visto la partecipazione del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ed altre personalità di spicco del territorio campano.

La dirigente scolastica, proff.ssa Fiorella Colombai, e la proff.ssa Patrizia Assante hanno organizzato al meglio quest’importantissima giornata che ha coinvolto attivamente i ragazzi dell’Istituto G.Fortunato.

La giornata è iniziata alla grande con l’Aula Magna al completo. Il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris non si è fatto attendere ed ha salutato tutti parlando della sua esperienza in politica ed in magistratura rispetto alla violenza sulle donne.

Non sono per nulla mancati i riferimenti al rispetto della diversità religiosa, sociale, di genere e di orientamento sessuale. Napoli rispetta la persona senza eccezioni, questo è stato il messaggio del Sindaco ai 150 ragazzi presenti.

Successivamente vi sono stati alcuni brevi interventi di rappresentanti istituzionali che hanno parlato anche della propria personale esperienza con il femminile in quanto fratelli, figli e zii di donne che affrontano quotidiane lotte e discriminazioni.  Anche le ragazze della scuola sono state coinvolte personalmente attraverso delle rappresentazioni canore che hanno coinvolto tutto il pubblico!

In seguito la proff.ssa Francesca Gargano, docente di diritto all’Università Federico II di Napoli, ha spiegato come cambia la strada della giurisprudenza, a partire dal “soffitto di cristallo” fino ai racconti della vita nelle carceri ed i percorsi dei sex-offender condannati, stimolando la riflessione anche rispetto agli autori di violenza.

In seguito la dott.ssa Anna Sicolo, psicologa che lavora anche per il Telefono Rosa, ha coinvolto pienamente i ragazzi presenti raccontando come una relazione possa diventare violenta, i segnali da cogliere e soprattutto come uscirne grazie ad amicizia, empatia e professionalità.

Infine sono intervenuta io, Roberta Autore, dott.ssa in psicologia clinica e consulente in sessuologia, parlando della Violenza di Genere Online. Riportare i numeri, le storie e le emozioni di questo fenomeno dilagante ha colpito molto i ragazzi che hanno iniziato a fare domande ed a commentare alcuni fenomeni, come il Revenge Porn, purtroppo molto diffusi che possono portare a tragiche conseguenze.

E’ stata, quindi, un’opportunità fantastica per i ragazzi di capire come nella coppia o nella rete sia possibile affrontare il fenomeno della violenza di genere, riconoscere i pregiudizi e le dinamiche sulle quali si basano e combattere al meglio grazie ad una nuova consapevolezza.

Non mi resta quindi che ringraziare nuovamente, le organizzatrici che mi hanno chiamato per questa giornata che mi ha dato l’occasione di conoscere le colleghe relatrici e tutti i docenti e studenti che hanno reso questa giornata indimenticabile!

Se ti è piaciuto l’articolo, lascia un commento, iscriviti al sito e condividi su facebook la notizia attraverso la pagina Facebook Consulente in Sessuologia. Grazie!

COPYRIGHTS Tutti i diritti sul testo e sulle immagini sono riservati e di proprietà dell’autore.

Scritto da Roberta Autore